S. Alfonso Maria de' Liguori

Un itinerario religioso e turistico

Il 16 dicembre 2018 nel palazzo vescovile di Arienzo è stato inaugurato il Museo dedicato al patrono della Diocesi, S. Alfonso M. de Liguori. Qui il santo ha vissuto per nove anni quando la cittadina apparteneva alla diocesi di sant’Agata de’ Goti, di cui era vescovo.
Sin dalla prima lettera pastorale In dialogo con sant’Alfonso (2014), il Vescovo Mons. Antonio Di Donna, si proponeva di valorizzare l’episcopio di Arienzo, per farlo diventare un polo museale, parte di un itinerario religioso e turistico che legasse i luoghi alfonsiani della Campania e promuovesse la devozione al santo.
Il Museo conserva cimeli, lettere e reliquie del vescovo. Cuore della casa è la cappella, con l’altare dove celebrava, testimone di numerosi prodigi mistici tra cui la bilocazione al capezzale del Papa Clemente XIV.
Una sala multimediale e altri locali dedicati all’accoglienza dei gruppi permettono di trascorrere una giornata di ritiro alla scoperta della spiritualità del più Santo dei napoletani e della sua poliedrica personalità.

Per info e prenotazioni:

Don Raffaele D’Addio: museoalfonsiano@diocesiacerra.it